Jonas Burgert. Lotsucht / Scandagliodipendenza

martedì 17 gennaio 2017 - 18:31

MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna - Via Don Minzoni 14 - 40121 Bologna 26/01/2017 - 17/04/2017

 

Il MAMbo – Museo d'Arte Moderna di Bologna propone dal 26 gennaio al 17 aprile 2017 la prima personale in Italia dell'artista tedesco Jonas Burgert. Lotsucht / Scandagliodipendenza e rende visibili negli ampi spazi della Sala delle Ciminiere una quarantina di dipinti, prevalentemente di grandi dimensioni, creati dall'artista nell'ultimo decennio.

Jonas Burgert, con ogni composizione, con ogni singola pennellata, dipinge veri e propri scenari. Le sue opere raffigurano la sua visione della rappresentazione teatrale che costituisce l'esistenza umana, dell'inesauribile bisogno dell'uomo di dare un senso, una direzione e uno scopo alla propria vita. La ricerca si apre ad ogni sfera della ragione, dell'immaginazione e del desiderio generando tele di grandi dimensioni, affollate di figure fantastiche di proporzioni diverse: ci sono scimmie e zebre, scheletri e arlecchini, amazzoni e bambini. Questi dinamici scenari pittorici generano un senso di forte inquietudine in chi guarda: i soggetti raffigurati indossano maschere e costumi, ci sono pareti e pavimenti che si squarciano rivelando cumuli di corpi o pozze di liquidi, mentre un buio inspiegabile incombe ovunque.
Le opere che sono in mostra al MAMbo utilizzano sia ampie superfici di grande impatto visivo, per dare spazio alla complessità compositiva, sia tele di formato ridotto per approfondire lo studio dei singoli soggetti, in ritratti che portano in primo piano, quasi in un'indagine al microscopio, le figure effigiate.

L'esposizione, curata da Laura Carlini Fanfogna fa parte della quinta edizione di ART CITY Bologna, il programma istituzionale di mostre, eventi e iniziative culturali nato dalla collaborazione tra Comune di Bologna e BolognaFiere per offrire, in occasione di Arte Fiera, nuove opportunità di scoperta e conoscenza del patrimonio artistico diffuso attraverso la contaminazione con il contemporaneo.

 

maggiori informazioni e aggiornamenti su www.mambo-bologna.org/

 
 
 

4th GUSTAV MAHLER

martedì 17 gennaio 2017 - 18:21

Piccolo Teatro del Baraccano -Via del Baraccano, 2 - 40125 Bologna  20/01/2017

 

Questa sinfonia per voce e orchestra di Gustav Mahler è un capolavoro assoluto del primo Novecento. Composta fra il 1899 ed il 1901 verrà eseguita in una trascrizione per orchestra da camera che, partendo da quella del 1921 di Erwin Stein (1885-1958), allievo di Arnold Schönberg, è diventata una versione del tutto originale con un'orchestrazione nuova.

 

 
 

ARTE FIERA 2017 - ART CITY BOLOGNA 2017

martedì 17 gennaio 2017 - 18:08

Fiera District - Piazza della Costituzione, 5 - Bologna   27/01/2017 -  30/01/2017 

 

Arte Fiera 41esima Edizione. Diretta da Angela Vettese, edizione rinnovata: Main Section, Solo Show, Nueva Vista e una sezione di fotografia. "Arte è natura": una nuova e innovativa veste grafica

Con la nuova direzione affidata ad Angela Vettese, Arte Fiera arriva alla sua 41esima edizione in una versione rinnovata, confermando la propria identità di fiera d'arte italiana maggiormente consolidata e ricca di storia.  Dal 27 al 30 gennaio 2017, la più longeva kermesse di arte moderna e contemporanea d'Italia porta nei padiglioni di BolognaFiere numerose novità.
Sono previste una MAIN SECTION e una serie di SOLO SHOW: le due sezioni complessivamente contano 133 gallerie, a cui si aggiungono quelle dei settori curatoriali.

 Arte Fiera mercato viene completata da una piccola sezione di nuove proposte intitolata NUEVA VISTA e dedicata ad artisti meritevoli di una rilettura critica e non necessariamente giovani.
E' presente una sezione di FOTOGRAFIA, curata da Angela Vettese.

Accanto all'offerta espositiva di Arte Fiera 2017, da venerdì 27 a domenica 29 gennaio la città torna protagonista per la quinta edizione di ART CITY Bologna, il programma di mostre, eventi e iniziative culturali nato dalla collaborazione tra Comune di Bologna e BolognaFiere per offrire nuove opportunità di scoperta e conoscenza del patrimonio artistico diffuso attraverso la contaminazione con il contemporaneo. 

E sabato 28 gennaio torna l'Art City White Night, la Notte bianca dell'Arte con centinaia di iniziative per una notte dedicata all'arte, unica in Italia.

 

 

 
 
 

CONCERTO DI CAPODANNO

venerdì 30 dicembre 2016 - 17:47

1° Gennaio 2017 - I Valzer più belli dei grandi compositori classici - Teatro Auditorium Manzoni, via De' Monari 1/2 - Bologna

 

La Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna celebra l'inizio del nuovo anno in modo effervescente con una ricca scelta dei brani danzanti legati alla tradizione del Capodanno. Dai Valzer, ai Galop ai ballabili si susseguiranno a ritmo di danza le più belle pagine di Verdi, Chopin, Delibes, Strauss, Borodin, Dvořák, Prokofiev.

 
 
 
ANTICA FIERA DI SANTA LUCIA
lunedì 21 novembre 2016 - 19:38

Portico Chiesa di Santa Maria dei Servi - Strada Maggiore - Bologna DAL 17/11 AL 26/12/2016

 

A Bologna, come ogni anno, da metà novembre il portico monumentale della Chiesa di Santa Maria dei Servi in Strada Maggiore accoglie l'Antica Fiera di Santa Lucia. Si tratta di una delle principali fiere della Regione Emilia Romagna che da secoli dà il via al Natale e allo shopping festivo: in un'atmosfera genuina e autentica, si viene avvolti dal profumo del torrone e del croccante, ammaliati dalle decorazioni per l'albero di Natale ed estasiati dalle candide espressioni delle statuine per il Presepe. Nel 2013 la Fiera di Santa Lucia si è rinnovata con strutture moderne che hanno permesso agli espositori di mostrare al meglio la propria produzione.

Una tradizione antica quella della Fiera di Santa Lucia (le sue origini si fanno risalire alla fine del XVI secolo) che appartiene alla memoria storica di Bologna e che da generazioni accompagna le famiglie nella preparazione al Natale.

 

 
 
 
DALI' EXPERIENCE
lunedì 21 novembre 2016 - 19:26

BOLOGNA PALAZZO BELLONI  -25 NOVEMBRE 2016 - 7 MAGGIO 2017

 

Una mostra che diventa una vera e propria esperienza culturale innovativa, "diffusa" e immersiva: Dalì Experience è l'evento protagonista a Bologna dal 25 novembre 2016 al 7 maggio 2017 a Palazzo Belloni, prestigioso edificio storico bolognese al 19 di via Barberia.
Oltre 200 opere, provenienti dalla Collezione "The Dali Universe", una delle più ricche documentazioni della storia artistica di Dalì, sono protagoniste di un percorso interattivo e multimediale, che invita il visitatore ad un'esperienza coinvolgente e partecipativa.
Si tratta di 22 sculture museali, 10 opere in vetro realizzate alla fine degli anni '60 in collaborazione con la famosa cristalleria Daum di Nancy, 12 Gold objects, 139 opere grafiche tratte da 11 libri illustrati e 4 sculture monumentali posizionate in punti strategici del centro storico

 
 
 
MORTADELLABO'
mercoledì 19 ottobre 2016 - 15:46

MortadellaBo' dal 20 al 23 Ottobre 2016 - Piazza Maggiore

 

I colori, i profumi e l'unicità della mortadella tornano a invadere il centro storico di Bologna - in particolare Piazza Maggiore e Piazza Re Enzo - dal 20 al 23 ottobre, con la quarta edizione di MortadellaBò.

Quattro giorni di gusto, cultura, passione, divertimento e un ricco calendario di attività in cui la protagonista assoluta è la Mortadella Bologna IGP, un salume capace di esprimere la cultura e la gioia di vivere di un intero territorio. 
Un omaggio alla "Regina dei Salumi", con l'immancabile "Ristorante in rosa", dove 8 grandi chef - 4 dal territorio e 4 dal resto d'Italia - si sfideranno nella realizzazione di ricette tradizionali e innovative a base di Mortadella Bologna IGP. Non mancheranno le variegate offerte Street Food provenienti da tutta Italia che proporranno sfiziosi "piatti da strada" in grado di coniugare le ricette più tradizionali delle nostre Regioni con la Mortadella Bologna IGP.
Durante i quattro giorni di MortadellaBò, l'intramontabile rosetta con la Mortadella verrà distribuita da 4 foodbike in "Mortadella Style" nelle principali vie del centro città. E per chi desidera un gustoso "souvenir", la Mortadelloteca propone la Mortadella Bologna in tutti i formati e per tutti i gusti.
Inoltre il pubblico avrà possibilità di accedere a un fitto programma di attività che prevedono il coinvolgimento di Consorzi e partner. Il Laboratorio è uno spazio totalmente attrezzato dove chef ospiti si alterneranno per creare lezioni dinamiche da 40 minuti per 8/10 partecipanti alla volta.
Il Tavolo delle degustazioniè dedicato a chi non vuole smettere di imparare, numerose le degustazioni, sia verticali che orizzontali che vedranno protagonista la Mortadella Bologna IGP in abbinamento alle migliori birre e vini.

 
 
 
LUMIERE! L'INVENZIONE DEL CINEMATOGRAFO
giovedì 28 luglio 2016 - 16:24

BOLOGNA - SPAZIO  SOTTOPASSO DI PIAZZA RE ENZO 25/06/2016 - 22/01/2017

 

 

Lumière! L'invenzione del cinematografo è la mostra dedicata agli inventori del cinema, Auguste e Louis Lumière, che apre dal 25 giugno 2016 al 22 gennaio 2017 nello Spazio Sottopasso di Piazza Re Enzo.

Una eccezionale raccolta di materiali originali (fotografie e oggettistica) costitutivi dei primi pionieristici esperimenti dei fratelli Lumière si intreccerà alla scenografia di proiezioni che  porteranno alla scoperta della nascita del cinema.

L'avventura della famiglia che ha inventato il Cinematografo: Antoine, pittore e fotografo, i due figli Louis e Auguste così capaci che, ancora adolescenti, prendono le redini dell'industria di famiglia. È Louis infatti, appena diciassettenne, a inventare la famosa Etiquette Bleue, una lastra fotografica molto sensibile che consente, per la prima volta, di fissare e riprodurre il movimento.
Lo stabilimento dei Lumière è la prima industria fotografica d'Europa e nel 1884 conta già più di 250 dipendenti. È in quegli stessi anni che si scatena una gara a colpi di brevetti e invenzioni tra Europa e Stati Uniti: la fotografia in movimento è l'oggetto di una ricerca incessante, la cui epopea è raccontata nella mostra anche grazie al contributo delle collezioni del Museo Nazionale del Cinema di Torino e della Cinémathèque Royale de Belgique. Sarà Louis a inventare il Cinématographe: i Lumière sono gli ultimi inventori e allo stesso i primi autori e programmatori del cinema. Dal 1896 il Cinématographe Lumière restituisce il mondo al mondo!

 
 
 
DAVID BOWIE IS
giovedì 28 luglio 2016 - 16:10

Bologna - MAMbo 14 luglio - 13 Novembre 2016

 

Partita da Londra nel 2013, la mostra David Bowie is approda a Bologna, al MAMbo – Museo d'Arte Moderna |Istituzione Bologna Musei, dal 14 luglio al 13 novembre 2016.
David Bowie Is  è un viaggio nella visionarietà del Duca Bianco, attraverso un percorso di contenuti multimediali che conducono il visitatore all'interno del suo processo creativo che tanto ha influenzato la cultura contemporanea grazie a uno sguardo innovatore che ha lasciato tracce indelebili nella cultura visiva e pop. Bologna -  MAMbo: unico appuntamento italiano e ultima tappa in Europa della retrospettiva internazionale dedicata alla straordinaria carriera di David Bowie, realizzata dal Victoria and Albert Museum di Londra. 

 
 
 
EDWARD HOPPER
martedì 08 marzo 2016 - 19:40

Palazzo Fava - Bologna -Palazzo delle Esposizioni 25 marzo - 24 luglio 2016

 

Oli, acquerelli, carboncini e gessetti dell'artista newyorkese Edward Hopper(1882 – 1967), uno dei pittori più influenti del Ventesimo secolo, famoso per i suoi ritratti della solitudine nella vita americana contemporanea.

 La mostra dà conto dell'intero arco temporale della produzione di Edward Hopper, dagli acquerelli parigini ai paesaggi e scorci cittadini degli anni ‘50 e ‘60, attraverso più di 60 opere tra cui i celebri capolavori South Carolina Morning (1955), Second Story Sunlight (1960), New York Interior(1921), Le Bistro or The Wine Shop (1909), Summer Interior (1909), interessantissimi studi (come lo studio per Girlie Show del 1941) che celebrano la mano di Hopper, superbo disegnatore: un percorso che attraversa la sua produzione e tutte le tecniche di un artista considerato oggi un grande classico della pittura del Novecento.
Prestito eccezionale è il grande quadro intitolato Soir Bleu (ha una lunghezza di circa due metri), simbolo della solitudine e dell'alienazione umana, opera realizzata da Hopper nel 1914 a Parigi.

 
 1  2